Discussione:
Attrazione gravitazionale....domanda banale......
(troppo vecchio per rispondere)
Tytan
2005-01-19 14:49:19 UTC
Permalink
...e spero non troppo stupida visto che non mi intendo molto di fisica e
che posto su questo NG per la prima volta.
Una domanda che mi sono sempre posto da molti anni ed alla quale non ho mai
trovato risposta è: con quali mezzi l'attrazione gravitazionale esercita la
propria forza? Mi spiego meglio.
Tutti sappiamo che la forza di attrazione è direttamente proporzionale alla
massa del corpo in questione ed inversamente proporzionale al quadrato
della sua distanza da un dato punto di riferimento, e fin qui tutto bene.
Supponendo adesso che io voglia attrarre a me un oggetto distante una
ventina di metri (per esempio un tronco di un albero), mi servirò di una
corda per attirarlo verso di me. Tramite la corda io esercito una forza
attrattiva e (senza menzionare in alcun modo il mezzo di cui mi servo, in
questo caso la corda) il movimento del tronco (posizione, velocità ed
accelerazione) sarà proporzionale alla forza esercitata dalle mie braccia
così come la forza gravitazionale è proporzionale alla massa di un dato
corpo. La domanda però è: con quali mezzi un corpo "aggancia" un altro per
attirarlo gravitazionalmente a sé??? Se io voglio attirare il tronco a me
dovrò servirmi di una corda (mezzo fisico indiscutibilmente vincolante), di
cosa si serve la forza gravitazionale? (mi vengo in mente piccoli esserini
che comandati dalla forza gravitazionale stessa vanno dietro al corpo e
cominciano a spingere per avvicinarlo al corpo attrattivo, altro non so
immaginarmi).
Scusate il linguaggio blasfemo a cui sono dovuto ricorrere ma spero di
essermi espresso bene e spero abbiate compreso la mia domanda.
Grazie a tutti.

Mario.

ps: scusate l'X-post ma non so se il post su it.scienza.fisica è andato a
buon fine...
--
"L'uomo in nero fuggì nel deserto e il pistolero lo seguì..."
Livio Zucca
2005-01-19 15:29:05 UTC
Permalink
Post by Tytan
...e spero non troppo stupida visto che non mi intendo molto
di fisica e che posto su questo NG per la prima volta.
Una domanda che mi sono sempre posto da molti anni ed alla
quale non ho mai trovato risposta è: con quali mezzi l'attrazione
gravitazionale esercita la propria forza? Mi spiego meglio.
...
Io penso che la tua sia una domanda piu' filosofica, o perlomeno
epistemologica, che scientifica e spiego perche'.

Da bambino, se chiedevo perche' un corpo cade, mi rispondevano
perche' c'e' l'attrazione gravitazionale. Allora chiedevo che cos'e'
l'attrazione gravitazionale e mi rispondevano che e' la forza che
fa cadere i corpi.

In realta' diciamo che i corpi si attraggono perche' vediamo che si
attraggono e nulla piu'. Qualunque perche' avra' inevitabilmente
risposte che rimanderanno ad altri perche' all'infinito o si chiuderanno
in disarmanti circolarita'. E questo e' valido per tutta la scienza, forse
per tutto lo scibile umano.

Questo non vuol dire che la scienza sia falsa o sia inutile: tutt'altro.
Pero' bisogna accontentarsi di quello che e'. Cosi' la teoria della
gravitazione e' un bel modello mentale di come funzionano le cose
nel cosmo. Si nota che due corpi si comportano *come se ci fosse*
una forza istantanea che li attrae con una certa legge proporzionale
alle masse e al quadrato delle distanze e allora si dice che *c'e'* una
forza cosi' e cosi'. Poi ci si dimentica del *come se ci fosse* e si
continua con il *c'e'* in tutti i discorsi a venire fino a che qualcuno
non trovera' delle incongruenze.

Qualcuno ha trovato delle incongruenze nella teoria newtoniana della
gravitazione? Eh beh, si'. Questa forza pare istantanea, come se i due
corpi si scambiassero qualche informazione del tipo "io sono qui" e
"io sono qua" istantaneamente, cioe' ad una velocita' superiore a
quella della luce, e questo non va tanto d'accordo con altre teorie.
Allora il sig. Einstein si immagina tutta una curvatura dello spazio-tempo
in cui corpi celesti ci rotolano dentro, in una teoria ben piu' complessa
che saranno in mille ad averla capita :o) , ma pur sempre una teosia
scientifica. Cosi' oggi se mio nipotino mi chiede perche' la Luna non
schizza via io gli posso rispondere perche' rotola nella curvatura
spazio-temporale provocata dal campo gravitazionale terrestre. E se
mi chiede che cos'e' questa curvatura spazio-temporale gli posso
rispondere che e' cio' che non fa schizzar via la Luna.


((^__^))
Ciao!!!
Livio
_______________________
8th dinasty
2005-01-19 18:50:46 UTC
Permalink
Post by Livio Zucca
in cui corpi celesti ci rotolano dentro, in una teoria ben piu' complessa
che saranno in mille ad averla capita :o) , ma pur sempre una teosia
scientifica. Cosi' oggi se mio nipotino mi chiede perche' la Luna non
schizza via io gli posso rispondere perche' rotola nella curvatura
spazio-temporale provocata dal campo gravitazionale terrestre. E se
mi chiede che cos'e' questa curvatura spazio-temporale gli posso
rispondere che e' cio' che non fa schizzar via la Luna.
Se tuo nipote ha uno zio ignorante il quale farnetica di cose che non ha
chiaramente capito neanche per finta non e' colpa sua.
Elio Fabri
2005-01-21 20:23:43 UTC
Permalink
...
Cosi' oggi se mio nipotino mi chiede perche' la Luna non schizza via
io gli posso rispondere perche' rotola nella curvatura
spazio-temporale provocata dal campo gravitazionale terrestre. E se mi
chiede che cos'e' questa curvatura spazio-temporale gli posso
rispondere che e' cio' che non fa schizzar via la Luna.
Questa me la segno!

Il mio "nipotino" e' parecchio piu' alto di me, ma va bene lo stesso :-)


------------------------------
Elio Fabri
Dip. di Fisica - Univ. di Pisa
------------------------------
Livio Zucca
2005-01-21 21:58:15 UTC
Permalink
Post by Elio Fabri
...
Cosi' oggi se mio nipotino mi chiede perche' la Luna non schizza
via io gli posso rispondere perche' rotola nella curvatura
spazio-temporale provocata dal campo gravitazionale terrestre.
E se mi chiede che cos'e' questa curvatura spazio-temporale gli
posso rispondere che e' cio' che non fa schizzar via la Luna.
Questa me la segno!
Onorato!


LZ

rez
2005-01-19 18:44:05 UTC
Permalink
Post by Tytan
Tutti sappiamo che la forza di attrazione è direttamente proporzionale alla
massa del corpo in questione ed inversamente proporzionale al quadrato
della sua distanza da un dato punto di riferimento, e fin qui tutto bene.
Supponendo adesso che io voglia attrarre a me un oggetto distante una
ventina di metri (per esempio un tronco di un albero), mi servirò di una
corda per attirarlo verso di me. Tramite la corda io esercito una forza
attrattiva e (senza menzionare in alcun modo il mezzo di cui mi servo, in
questo caso la corda) il movimento del tronco (posizione, velocità ed
accelerazione) sarà proporzionale alla forza esercitata dalle mie braccia
così come la forza gravitazionale è proporzionale alla massa di un dato
corpo.
Aggiungo questo alla chiarissima risposta che LZ t'ha
gia` dato.
L'esempio dell'albero non va.
Il motivo e` che mentre i corpi celesti non sono
vincolati, il tronco invece struscia per terra.
In aggiunta a questo c'e` il fatto che nel caso del
tronco la forza della fune agisce in asse con lo
spostamento, nei pianeti invece e` solo deviante: fa
cambiare cioe` unicamente la direzione della velocita`,
senza modificarne i suoi chilometri all'ora.
Post by Tytan
ps: scusate l'X-post ma non so se il post su it.scienza.fisica è
andato a buon fine...
Gia`.. pero` in questi casi e` obbligatorio - cosi`
dicono le netiquettes - indicare il f/u.
In altre parole, se ti rispondono anche su isf, allora non
si capisce piu` niente: ognuno parla per conto suo:-(
--
Ciao, | Attenzione! campo "Reply-To:" alterato |
Remigio Zedda | posta: ***@zoigimer <-- dx/sn ;^) |

-- GNU/Linux 2.4.25 su Slackware 9.1
Tytan
2005-01-19 19:19:23 UTC
Permalink
Post by rez
Aggiungo questo alla chiarissima risposta che LZ t'ha
gia` dato.
L'esempio dell'albero non va.
Il motivo e` che mentre i corpi celesti non sono
vincolati, il tronco invece struscia per terra.
In aggiunta a questo c'e` il fatto che nel caso del
tronco la forza della fune agisce in asse con lo
spostamento, nei pianeti invece e` solo deviante: fa
cambiare cioe` unicamente la direzione della velocita`,
senza modificarne i suoi chilometri all'ora.
Non credo che quello che dici riguardi molto con quello che volevo sapere.
Io ipotizzavo l'attrazione gravitazionale differenziandola da quella di una
forza applicata in un punto, ma tutto in in contesto "ideale" (attrito
zero, vettore di spostamento concorde ed equidirezionale alla forza
applicata).
Post by rez
Post by Tytan
ps: scusate l'X-post ma non so se il post su it.scienza.fisica è
andato a buon fine...
Gia`.. pero` in questi casi e` obbligatorio - cosi`
dicono le netiquettes - indicare il f/u.
f/u ???
Post by rez
In altre parole, se ti rispondono anche su isf, allora non
si capisce piu` niente: ognuno parla per conto suo:-(
Capisco, mi scuso.
--
"L'uomo in nero fuggì nel deserto e il pistolero lo seguì..."
rez
2005-01-19 22:31:08 UTC
Permalink
Post by Tytan
Post by rez
Aggiungo questo alla chiarissima risposta che LZ t'ha
gia` dato.
L'esempio dell'albero non va.
Il motivo e` che mentre i corpi celesti non sono
-cut-
Post by Tytan
Non credo che quello che dici riguardi molto con quello che volevo sapere.
-cut-

Certo, non c'entra nulla. Ma infatti sulla domanda ti avevan gia`
risposto.
Post by Tytan
f/u ???
Il cosiddetto follow-up, l'intestazione: "Followup-To:",
cioe` dove si vuole che siano dirottate le risposte.
In altre parole: io crossposto su diciamo tre gruppi: is,
isf e ism, e imposto il f/u su is, in modo che da tutti le
risposte vengano mandate solo su is.
--
Ciao, | Attenzione! campo "Reply-To:" alterato |
Remigio Zedda | posta: ***@zoigimer <-- dx/sn ;^) |

-- GNU/Linux 2.4.25 su Slackware 9.1
Tytan
2005-01-19 23:19:12 UTC
Permalink
Post by rez
Il cosiddetto follow-up, l'intestazione: "Followup-To:",
cioe` dove si vuole che siano dirottate le risposte.
In altre parole: io crossposto su diciamo tre gruppi: is,
isf e ism, e imposto il f/u su is, in modo che da tutti le
risposte vengano mandate solo su is.
Capito, sai dirmi dove si imposta se non è di troppo disturbo? Io uso
40tude Dialog NG.
Grazie ancora.

Mario.
--
"L'uomo in nero fuggì nel deserto e il pistolero lo seguì..."
rez
2005-01-20 01:57:26 UTC
Permalink
Post by Tytan
Post by rez
Il cosiddetto follow-up, l'intestazione: "Followup-To:",
-cut-
Post by Tytan
Capito, sai dirmi dove si imposta se non è di troppo disturbo? Io uso
40tude Dialog NG.
Mah.. devi vedere se c'ha l'opzione. Io uso il news reader
Slrn e mi basta battere un tasto e posso scriverci il ng
che voglio. Anzi, le poche volte che ho crosspostato e`
Slrn stesso che all'atto di inviare mi avvisa che e`
contro le netiquettes se non indico il f/u, quindi mi
chiede se voglio indicarlo, o se voglio spedirlo
ugualmente senza farlo, anche contro le netiquettes.
Cmq le intestazioni le potrei cambiare a mio piacere anche
a mano, direttamente dall'editor prima di spedire.

Per chiarezza, vedi ora sono nell'editor (uso Vim) e c'e`
in alto l'intestazione libera, eccola copio e incollo:
Followup-To:
se non ci metto niente, allora poi nel mex non la riporta
neppure, come intestazione.

[e mi scuso col NG per l'OT]

E visto che ci siamo, riga piu` riga meno, per
crosspostare posso aggiungere nell'intestazione
gli altri NG, separati solo da virgola senza spazio,
cosi`:
Newsgroups: it.scienza,it.pippo,it.paperone
e me li spedisce tutti in una volta a tutti.
--
Ciao, | Attenzione! campo "Reply-To:" alterato |
Remigio Zedda | posta: ***@zoigimer <-- dx/sn ;^) |

-- GNU/Linux 2.4.25 su Slackware 9.1
Max_S
2005-01-19 20:30:15 UTC
Permalink
Post by Tytan
Una domanda che mi sono sempre posto da molti anni ed alla quale non
ho mai trovato risposta è: con quali mezzi l'attrazione
gravitazionale esercita la propria forza? Mi spiego meglio.
[...]
Post by Tytan
Supponendo adesso che io voglia
attrarre a me un oggetto distante una ventina di metri (per esempio
un tronco di un albero), mi servirò di una corda per attirarlo verso
di me. Tramite la corda io esercito una forza attrattiva e
[...]
Post by Tytan
La domanda però è: con quali mezzi un corpo "aggancia" un altro per
attirarlo gravitazionalmente a sé???
Mi intrometto pure non essendo uno scienziato o un fisico, ma ritengo
che tu faccia distinzione tra due cose simili: cioè anche nel caso della
forza applicata in un punto mi pare che in realtà gli atomi dei due
corpi a "contatto" (la corda e l'albero) non si toccano, bensì sono
anche loro distanziati , come lo sono i due corpi sottoposti ad
attrazione gravitazionale, sembrano a contatto solo perchè la distanza
che li separa è molto piu piccola, ma conunque a tenerli separati è una
forza che agisce a distanza, esattamente come la gravità.

Cioè: la tua domanda vale anche nel caso della corda e dell'albero, ma
questo non risponde alla tua domanda su "come agisce la gravità"... a
cui non so rispondere :).

Ciao
Max
Tytan
2005-01-19 23:23:59 UTC
Permalink
Post by Max_S
Mi intrometto pure non essendo uno scienziato o un fisico, ma ritengo
che tu faccia distinzione tra due cose simili: cioè anche nel caso della
forza applicata in un punto mi pare che in realtà gli atomi dei due
corpi a "contatto" (la corda e l'albero) non si toccano, bensì sono
anche loro distanziati , come lo sono i due corpi sottoposti ad
attrazione gravitazionale, sembrano a contatto solo perchè la distanza
che li separa è molto piu piccola, ma conunque a tenerli separati è una
forza che agisce a distanza, esattamente come la gravità.
Cioè: la tua domanda vale anche nel caso della corda e dell'albero, ma
questo non risponde alla tua domanda su "come agisce la gravità"... a
cui non so rispondere :).
Ciao
Max
Parlando a livello macroscopico la distinzione c'è ma probabilmente la
risposta si trova altrove, probabilmente in ambito subatomico.
Grande Max.
--
"L'uomo in nero fuggì nel deserto e il pistolero lo seguì..."
pietrod_68
2005-01-21 15:05:17 UTC
Permalink
Post by Tytan
...e spero non troppo stupida visto che non mi intendo molto di fisica e
che posto su questo NG per la prima volta.
Una domanda che mi sono sempre posto da molti anni ed alla quale non ho mai
trovato risposta è: con quali mezzi l'attrazione gravitazionale esercita la
propria forza? Mi spiego meglio.
Tutti sappiamo che la forza di attrazione è direttamente proporzionale alla
massa del corpo in questione ed inversamente proporzionale al quadrato
della sua distanza da un dato punto di riferimento, e fin qui tutto bene.
Supponendo adesso che io voglia attrarre a me un oggetto distante una
ventina di metri (per esempio un tronco di un albero), mi servirò di una
corda per attirarlo verso di me. Tramite la corda io esercito una forza
attrattiva e (senza menzionare in alcun modo il mezzo di cui mi servo, in
questo caso la corda) il movimento del tronco (posizione, velocità ed
accelerazione) sarà proporzionale alla forza esercitata dalle mie braccia
così come la forza gravitazionale è proporzionale alla massa di un dato
corpo. La domanda però è: con quali mezzi un corpo "aggancia" un altro per
attirarlo gravitazionalmente a sé??? Se io voglio attirare il tronco a me
dovrò servirmi di una corda (mezzo fisico indiscutibilmente vincolante), di
cosa si serve la forza gravitazionale? (mi vengo in mente piccoli esserini
che comandati dalla forza gravitazionale stessa vanno dietro al corpo e
cominciano a spingere per avvicinarlo al corpo attrattivo, altro non so
immaginarmi).
Scusate il linguaggio blasfemo a cui sono dovuto ricorrere ma spero di
essermi espresso bene e spero abbiate compreso la mia domanda.
Grazie a tutti.
Mario.
ps: scusate l'X-post ma non so se il post su it.scienza.fisica è andato a
buon fine...
--
"L'uomo in nero fuggì nel deserto e il pistolero lo seguì..."
Guarda che quella che tu vedi come una corda compatta fatta di materia è in
realtà costituita di atomi che si attraggono fra loro i quali a loro volta
sono costituiti da protoni, elettroni , neutroni: pensa che se immaginassi
il nucleo dell'atoomo (protoni + neutroni) come una palla con gli elettroni
che gli girano attorno come della palline, queste, se fossero grandi come
una palla da tennis, disterebbero dal nucle qualche Km...


--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Tytan
2005-01-21 18:56:14 UTC
Permalink
Post by pietrod_68
Post by Tytan
...e spero non troppo stupida visto che non mi intendo molto di fisica e
che posto su questo NG per la prima volta.
Una domanda che mi sono sempre posto da molti anni ed alla quale non ho
mai
Post by Tytan
trovato risposta è: con quali mezzi l'attrazione gravitazionale esercita
la
Post by Tytan
propria forza? Mi spiego meglio.
Tutti sappiamo che la forza di attrazione è direttamente proporzionale
alla
Post by Tytan
massa del corpo in questione ed inversamente proporzionale al quadrato
della sua distanza da un dato punto di riferimento, e fin qui tutto bene.
Supponendo adesso che io voglia attrarre a me un oggetto distante una
ventina di metri (per esempio un tronco di un albero), mi servirò di una
corda per attirarlo verso di me. Tramite la corda io esercito una forza
attrattiva e (senza menzionare in alcun modo il mezzo di cui mi servo, in
questo caso la corda) il movimento del tronco (posizione, velocità ed
accelerazione) sarà proporzionale alla forza esercitata dalle mie braccia
così come la forza gravitazionale è proporzionale alla massa di un dato
corpo. La domanda però è: con quali mezzi un corpo "aggancia" un altro per
attirarlo gravitazionalmente a sé??? Se io voglio attirare il tronco a me
dovrò servirmi di una corda (mezzo fisico indiscutibilmente vincolante),
di
Post by Tytan
cosa si serve la forza gravitazionale? (mi vengo in mente piccoli esserini
che comandati dalla forza gravitazionale stessa vanno dietro al corpo e
cominciano a spingere per avvicinarlo al corpo attrattivo, altro non so
immaginarmi).
Scusate il linguaggio blasfemo a cui sono dovuto ricorrere ma spero di
essermi espresso bene e spero abbiate compreso la mia domanda.
Grazie a tutti.
Mario.
ps: scusate l'X-post ma non so se il post su it.scienza.fisica è andato a
buon fine...
--
"L'uomo in nero fuggì nel deserto e il pistolero lo seguì..."
Guarda che quella che tu vedi come una corda compatta fatta di materia è in
realtà costituita di atomi che si attraggono fra loro i quali a loro volta
sono costituiti da protoni, elettroni , neutroni: pensa che se immaginassi
il nucleo dell'atoomo (protoni + neutroni) come una palla con gli elettroni
che gli girano attorno come della palline, queste, se fossero grandi come
una palla da tennis, disterebbero dal nucle qualche Km...
--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Si, mi hanno dato tutti la stessa risposta.
Praticamente sono forze sconosciute alla fisica classica e (finora) a
quella quantistica.
--
"L'uomo in nero fuggì nel deserto e il pistolero lo seguì..."
Continua a leggere su narkive:
Loading...