Discussione:
[OT] A E.Fabri specializzato in alterazioni dei fatti
(troppo vecchio per rispondere)
asps
2006-04-21 22:48:47 UTC
Permalink
Un reply al post "Per Elio fabri" del 21/04/06 in ISF dove non scrivo
perchè moderato
Il Laureti si dichara laureato in Fisica a Roma, e pare che insegni in
una scuola secondaria della citta'.
mi dichiaro laureato in Fisica come presumo si possa dichiarare lei ...cmq
penso che ci debba essere in rete qualche cosa in merito circa le rispettive
possibili dichiarazioni di laurea.... se non ci fosse penso si possa sempre
recarsi nelle segreterie dei rispettivi luoghi di laurea al fine di
accertamenti ...
il mio luogo di laurea è l'istituto di fisica G.Marconi in Roma
..............
Da diversi anni
ufficialmente 1979 data di fondazione dell'Asps ...ma in realtà la cosa è
databile anche da prima
si e' messo in testa di scoprire un mezzo di
propulsione che superi quelli tradizionali dell'astronautica, e si e'
fissato che ci sia il modo di violare la terza legge della dinamica.
E' per questo che parla di PNN, che vuol dire "propulsione non
newtoniana".
mi sono iscritto a fisica e "liberato" con la laurea solo per questo e non
per altro .... e debbo dire che tra i miei professori ho apprezzato solo
E.Amaldi di cui rammento che diceva che se uno un fsico le cose le fa e non
le teorizza soltanto....
Nei primi tempi ha tenatato con improbabili congegni meccanici, dei
quali dava fantasiose giustificazioni teoriche.
E.Fabri mi fa inventare anche la macchina del tempo :)
A chi gli faceva
notare i numerosi errori dei suoi "ragionamenti" ha sempre risposto
con lo stile che conosci: insulti e fughe per la tangente.
e come poteva? la PNN meccanica finì circa nel 1991 ...l'Asps è in rete da
circa il 1996 ..... allora l'E.Fabri ci dice che la PNN meccanica non
funzionava nel 1996 quando dal 1992 eravamo passati a quella
elettromagnetica .....
La verià è che E.Fabri ha origliato in rete le fregnacce di un ex socio
asps e le ha ricostruite maldestramente come meglio gli conveniva alterando
la sequenza temporale ...
Alla fine si e' convinto che il sistema meccanico non funzionava (ora
lo dice lui stesso, ma allora guai a dirglielo...)
cioè lei me le diceva nel 1991 o nel al limite nel 1992 ? !
mi appello a Google o a quello che c'era prima !!!!!!!!!!
e si e' buttato su
un sistema elettromagnetico, altrettanto infondato come il precedente.
infondata è la vostra protervia teorica a ritenere chiuso un discorso che
per Maxwell stesso era del tutto aperto ...c'è in rete qualcosa su questo e
basta cercare
Ha inventato che Maxwell non aveva capito un ... e con lui tutti i
fisici (teorici, sembra far credere) che sono venuti dopo; che
bisognava tornare a Laplace, e balle varie.
anche quì siete abili nella alterazione dei fatti perchè la cosa sottile in
questa questione è separare quello che diceva Maxwell da quello che poi
hanno asserito pomposamente e con protervia teorica i suoi successivi
interpreti ...........
Non c'e' stato verso di convincerlo che un sistema elettromagnetico
non potra' mai produrre una spinta maggiore di P/c, dove P e' la
potenza immessa nel sistema.
se si fanno le operazioni che voi immaginate certamente si
Naturalmente il suo argomento era: "questo e' quanto discende dalle
eq. di Maxwell, che sono una c...; con che diritto rifiutate di
ammettere che ci potrebbero essere condizioni in cui le eq. di Maxwell
non valgono?" e via cantando su questo tono.
no ci sono situazioni che Maxwell stesso diceva di non aver esaminato e che
voi invece avete semplicemente dimenticato e/o alterato per convenienza e
estetica di impalcatura teorica..... ne ho parlato e non ripeto
più...........
A lui non importa un fico che le eq. di Maxwell siano all'opera in
tutto il mondo, ormai da oltre un secolo, e che abbiano funzionato
perfettamente in una quantita' sterminata di applicazioni: questo
argomento lo lascia completamente indifferente.
mi lascia indifferente perchè la pnn non funziona con i vostri pregiudizi
teorici ....ovvero pensando che contraddica ciò in cui Maxwell
funziona............
Come pure rifiuta qualsiasi argomento teorico di carattere generale,
basato poniamo sulla conservazine dell'energia o simili.
la pnn funziona conservando il principio di conservazione dell'energia (nel
nostro url c'è qualcosa al riguardo..)...ma come si dice : non c'è peggior
sordo (cieco) di chi non vuol sentire (vedere)
Qualifica
chiunque provi a controbattere con simili argomenti di "mateficiente",
neologismo da lui creato per intendere un deficiente che capisce solo
la matematica (se pure :-) ).
se foste fisici alla pnn ci sareste "inevitabilmente" arrivati ..... e per
questo per me siete MATEFICENTI (MATEmatici FIsici sediCENTI) ..cioè dei
geniali matematici , ma mentecatti in alcune zone defilate
dell'osservazione fisica
Ora sembra sia riuscito a ottenere un qualche finanziamento per le sue
"ricerche" da un'industria, e la cosa non mi meraviglia affatto. La
spiego cosi'.
Mettiamoci nei panni di un qualche ingegnere che si vede proporre il
"progetto" del Laureti. Molti lo hanno mandato piu' o meno
educatamente a quel paese, ma alla fine ne ha trovato uno che avra'
"Io non ci capisco niente, anzi mi sembra una bufala. Pero' in fond
fra tanti soldi che buttiamo per le piu' varie ragioni, che male ci fa
metterne un po' in questa impresa? Se non va, sara' una spesetta in
piu' che non ci mandera' certo in rovina; se invece dovesse andare,
sarebbe il colpo del secolo..."
ma questo lo fanno anche in modo più rischioso e folle , con le fregnacce
teoriche che voi immettete chiassosamente sul mercato (leggasi buchi neri
... onde gravitazionali .... universi paralleli .....astronavi a trombetta
che falliscono clamorosamente nel produrre una esplorazione spaziale
economica.......)
Come ho detto, non mi meraviglia, anche se depone in modo assai poco
favorevole circa la competenza del signore che ha approvato il
finanziamento.
siamo stati fimaziati in base a ciò che si è visto in test sperimentali che
voi , seppure invitati, avete rifiutato di vedere e non in base a fregnacce
teoriche a base di buchi neri ... onde gravitazionali .... universi
paralleli .....
Naturalmente Laureti ha sbandierato questo "successo" e sembra che di
recente abbia tenuto una "dimostrazione" del suo apparato.
Ne trovi qualche notizia nel thread
"La rivoluzione spaziale italiana (e come viene bloccata by Piero
Chiavaroli)"
su it.scienza, 31-3.
In quell'occasione replicai (3-4) chiedendo alcune informazioni piu'
dettagliate sulla vantata "dimostrazione". Non su come sarebbe
costituito l'apparato, cosa di cui il Laureti si dichiara
gelosissimo, in quanto teme che gli venga rubata l'idea :-))
a pensar male si fa peccato però ci si indovina .......(è di Andreotti)
Mi limitai a fare domande sul significato delle misure che venivano
esibite.
Puoi vedere da te la risposta di Laureti, come sempre del tutto vuota
di contenuto.
poteva farle durante il test pubblico allo Sheraton ......ma se ne è fregato
altamente di venire (come altri mateficenti che ho chiamato) .....
Ora debbo solo aggiungere due parole sul mio ruolo in questa storia.
Avendo visto, ormai anni fa, i vaneggiamenti di Laureti su it.scienza,
mi sentii in dovere di controbatterlo e dimostrare la completa
inconsistenza delle sue presunte scoperte.
per voi mateficenti l'osservazione non è anteponibile alla chiacchiera
teorica
Questo solo perche' il NG e' frequentato da persone dei piu' diversi
livelli di competenza scientifica, e alcuni parevano indotti a
prestargli fiducia. Dato che il suddetto e' sempre stato bisognoso di
fondi per le sue ricerche, la cosa poteva anche riuscire rischiosa per
qualcuno...
pensi a quelli che hanno inutilmente finanziato le vostre c.........
Ma a parte questo, c'e' la questione etica: non sopporto che qualunque
buffone possa approfittare della facile audience fornita da internet
per diffondere cose del tutto prive di fondamento, e senza essere
contraddetto.
sono le vostre pregiudiziali teoriche sulla pnn ad essere prive di
fondamento ... e prima o poi saprete il perchè
Ho sempre sostenuto che se Laureti (e altri in altri campi) hanno
diritto di esprimere le proprie idee, altrettanto diritto ho io (e
vari altri come me) di dire quello che ne pensiamo.
La reazione l'hai vista, ed e' la prova che la presenza di persone
appena un po' competenti da' terribilmente fastidio.
ripeto che in rete ci sono post in cui vi ho chiamato e la vostra
conseguente apparente cecità .....
Piu' di una volta mi sono chiesto "ma chi te lo fa fare?" ma la
risposta la sai: ho ritenuto che faccia parte dei doveri di chi si
trova nella mia posizione di non lasciare campo libero ai ciarlatani
trovo questa sua considerazione in fondo comica
Sta di fatto che da un po' di tempo Laureti ha smesso di scrivere li
suoi deliri sui NG, e questo e' un risultato.
non la sfiora il pensiero che possa avere altro da fare che stare a perdere
tempo con voi ..........
Ricordo di avergli detto piu' volte che se sperava di stancarmi a
forza d'insulti e di chiacchiere senza senso, avremmo visto chi era
piu' tosto...
è un finale come nel film dove si dice "uno solo rimarrà" :)
--
Elio Fabri
E.Laureti

ps: il finale deve ancora arrivare
fuzzy
2006-04-22 08:39:14 UTC
Permalink
Il 22 Apr 2006, 00:48, "asps" <***@tiscali.it> ha scritto:

Ma avete brevettato la vostra idea si o no?

Se si, perche' non renderla chiara e pubblica?

Se no, perche'?

(gradirei risposte stringate, senza link di rimando, grazie)

fuzzy

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
asps
2006-04-22 10:56:36 UTC
Permalink
Post by fuzzy
Ma avete brevettato la vostra idea si o no?
dal 2001..... no
Post by fuzzy
Se si, perche' non renderla chiara e pubblica?
Se no, perche'?
perchè la cosa non conviene essendo in ulteriore evoluzione : nessun aiuto
deve essere dato alla possibile concorrenza
Post by fuzzy
(gradirei risposte stringate, senza link di rimando, grazie)
fuzzy
--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
fuzzy
2006-04-22 18:10:42 UTC
Permalink
Post by asps
Post by fuzzy
Ma avete brevettato la vostra idea si o no?
dal 2001..... no
perchè la cosa non conviene essendo in ulteriore evoluzione : nessun aiuto
deve essere dato alla possibile concorrenza
1) i brevetti esistono per tutelare l'inventore, l'invenzione e le sue
evoluzioni.
2) non brevettare significa che se qualcuno vi soffia qualche documento e
brevetta siete fregati (sempre che la cosa funzioni).
3) Pubblicare su riviste specializzate è già di per se una garazia (credo)

fuzzy

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
fuzzy
2006-04-23 16:36:09 UTC
Permalink
Post by fuzzy
Post by asps
Post by fuzzy
Ma avete brevettato la vostra idea si o no?
dal 2001..... no
perchè la cosa non conviene essendo in ulteriore evoluzione : nessun aiuto
deve essere dato alla possibile concorrenza
1) i brevetti esistono per tutelare l'inventore, l'invenzione e le sue
evoluzioni.
2) non brevettare significa che se qualcuno vi soffia qualche documento e
brevetta siete fregati (sempre che la cosa funzioni).
3) Pubblicare su riviste specializzate è già di per se una garazia (credo)
allora laureti?
non pensi che rischiate di farvi fregare l'idea?

fuzzy

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
asps
2006-04-24 13:01:59 UTC
Permalink
Post by fuzzy
Post by fuzzy
Post by asps
Post by fuzzy
Ma avete brevettato la vostra idea si o no?
dal 2001..... no
perchè la cosa non conviene essendo in ulteriore evoluzione : nessun
aiuto
Post by fuzzy
Post by asps
deve essere dato alla possibile concorrenza
1) i brevetti esistono per tutelare l'inventore, l'invenzione e le sue
evoluzioni.
2) non brevettare significa che se qualcuno vi soffia qualche documento e
brevetta siete fregati (sempre che la cosa funzioni).
riririripeto il già "inutiulmente" detto in http://www.asps.it/ProPNN.htm

"::::::La successiva elaborazione è basata sulle fondamentali osservazioni
reperibili nei Capitoli 9 e 11 di Giovanni Arena - "Il brevetto per
invenzione"

..Premesso che ogni possibile divulgazione dell'invenzione deve essere
tassativamente evitata prima del deposito della Domanda di brevetto (pena la
nullità del brevetto per mancanza di novità), il momento migliore per
procedere a tale deposito è solitamente quello che precede immediatamente il
lancio commerciale del prodotto. Infatti un precoce deposito può presentare
i seguenti inconvenienti:
-eventuali varianti o messe a punto dell'invenzione effettuate dopo il
deposito della Domanda di brevetto e prima del lancio commerciale potrebbero
non rientrare nell'ambito di protezione della Domanda stessa;
-una pubblicazione della Domanda di brevetto prima ancora del lancio
commerciale potrebbe dare ai concorrenti il vantaggio di iniziare anzitempo
la loro rincorsa...[Cap.9]

difesa mediante segreto (con conseguente accrescimento del proprio
patrimonio di know-how);... [Cap.11]


............"
Post by fuzzy
Post by fuzzy
3) Pubblicare su riviste specializzate è già di per se una garazia (credo)
l'unica rivista specializzata per la Pnn è Nova Astronautica di cui sono il
Direttore Responsabile , e che faccia schifo a gente come E.Fabri è per me
un piacere ........
Post by fuzzy
allora laureti?
non pensi che rischiate di farvi fregare l'idea?
sono circa 5 anni che chi la pensa come lei (extra asps dai ng e non , ex
soci asps , soci asps .......) mi fa sovvenire il pensiero rosicatorio e
preoccupatorio che qualcuno possa brevettare prima ....
sono ancora circa 5 anni che presumo (a ragione) che ci siano dei tentativi
di riproduzione (basati ovviamente su quello che i riproduttori presumono
sia la pnn :-) ).......
ORA LEI RIDICE LA STESSA COSA CHE DICEVANO CIRCA 5 ANNI FA ..........
cmq...cmq..........
posso solo dire che non sottovaluto MAI la concorrenza, e che in ogni azione
umana c'è un rischio che da parte mia mi incollo con la libera scelta che
ancora mi appartiene ben conoscendo il tragitto che la pnn deve ancora
compiere per annientare la trombettistica .................
Post by fuzzy
fuzzy
una sola cosa prima di chiudere questo inutile e ripetitivo thread
.............
dalle parti di Piccolachimica è vero che non esiste nulla che sia denominato
Calmagorod ...... come del resto questo posto da cui sto digitando 5000 anni
fa non si chiamava probabilmente Roma .........
Post by fuzzy
--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
E.Laureti
Josef K.
2006-04-22 19:55:21 UTC
Permalink
Post by asps
perchè la cosa non conviene essendo in ulteriore evoluzione : nessun aiuto
deve essere dato alla possibile concorrenza
ahahahhahahahahah
--
Rob
"Qualcuno doveva aver calunniato Josef K. perchè una mattina, senza che avesse fatto nulla, venne arrestato."
ALEPH 0
2006-05-07 20:39:30 UTC
Permalink
Post by asps
Un reply al post "Per Elio fabri" del 21/04/06 in ISF dove non scrivo
perchè moderato
purtroppo i fisici sono diventati una bella categoria di visionari che
giochicchiano con dei modelli astrusi, cosmologi in primis. ho elaborato
personalmente una nuova teoria delle stringhe, la quale permette di produrre
stringhe per camicie di forza molto robuste.
sinceramente mi sono rotto i coglionii di pagare le tasse per mantenere, per
la più parte, dei fuffaioli che accelerano particelle e masturbano modelli
matematici avulsi dalla realtà.
ma come cazzo si fa, faccio un esempio a caso, a venirsene fuori con
minchiate tipo i "tachioni"? cacchiarola, ma io mi sono letto delle
michiate, in it.scienza.fisica sul paradosso dei gemelli da far cascare
tutto l'ambaradan sottomutandale... fai il viaggio e torni che sono passati
x anni, tommasino e tommasone, il tempo che si dilata...fatemi vedere delle
belle prove sperimentali, non il certificato di morte di una particella...
mi si sono incurvate le palle...
por favor, signori...mandiamoli a lavorare in miniera che è meglio.
Autodidatta
2006-05-08 08:48:17 UTC
Permalink
Cioe fammi capire :
tu non credi alla realta della dilatazione del tempo ?
Ci sono delle prove sperimentali notevoli, impressionanti, della realta
di questo fenomeno.
Evidentemente non sei un fisico, ne amatore, ne tanto meno
professionista, altrimenti conosceresti la vasta letteratura sull'
argomento ecc ecc ...
Non lo so ... Mi sembra che gli errori e le esagerazioni di ALCUNI ti
abbiano messo in cattiva luce il buon lavoro di MOLTI.

Al posto tuo approfondirei.
Senza offesa !
GiOvAnNi
2006-05-08 09:40:59 UTC
Permalink
Il giorno 8 May 2006 01:48:17 -0700, "Autodidatta"
Post by Autodidatta
tu non credi alla realta della dilatazione del tempo ?
Ci sono delle prove sperimentali notevoli, impressionanti, della realta
di questo fenomeno.
Concordo. Ad esempio, leggere un post di G. Fraterno ha effetti di
dilatazione temporale (e di allungamento di parti del corpo che non
sto a nominare) perfettamente misurabili.
E' un dato di fatto.
Post by Autodidatta
Evidentemente non sei un fisico, ne amatore,
Cioe', gli stai dando del pischello eiaculatore precoce?

---snip---

Giovanni Cesaretti
--
"We have a better-than-zero chance of
successfully intercepting, I believe,
an inbound warhead"

Lt. Gen. Henry Obering III, Director
of the US Missile Defense Agency
ALEPH 0
2006-05-08 11:38:54 UTC
Permalink
Post by Autodidatta
tu non credi alla realta della dilatazione del tempo ?
Ci sono delle prove sperimentali notevoli, impressionanti, della realta
di questo fenomeno.
Evidentemente non sei un fisico, ne amatore, ne tanto meno
professionista, altrimenti conosceresti la vasta letteratura sull'
argomento ecc ecc ...
Non lo so ... Mi sembra che gli errori e le esagerazioni di ALCUNI ti
abbiano messo in cattiva luce il buon lavoro di MOLTI.
Al posto tuo approfondirei.
Senza offesa !
li chiami esperimenti, quelli? mah, senza offesa...
Autodidatta
2006-05-08 11:51:51 UTC
Permalink
Post by ALEPH 0
li chiami esperimenti, quelli?
Ma stiamo parlando della stessa cosa ?
1 Il ritardo registrato sull'orologio elettronico messo in areo
supersonico,
2 il tempo di vita dilatato dei muoni nell'acceleratore
e altri che non mi ricordo.

C'è qualcuno che puo venirmi in aiuto ?
Post by ALEPH 0
Senza offesa !
No no ! quale offesa ... ;0)
ALEPH 0
2006-05-08 12:37:33 UTC
Permalink
Post by ALEPH 0
li chiami esperimenti, quelli?
Ma stiamo parlando della stessa cosa ?
1 Il ritardo registrato sull'orologio elettronico messo in areo
supersonico,
2 il tempo di vita dilatato dei muoni nell'acceleratore
e altri che non mi ricordo.

prendiamo un aereo supersonico. diciamo che viaggi a 3 volte la velocità del
suono, quindi a circa un km al secondo (possiamo prendere anche arei
sperimentali più veloci, ma la sostanza non cambia). la differenza che
registri con l'orologio piazzato all'aeroporto te la trovi (vado ad occhio)
alla dodicesima cifra decimale per ogni secondo che trascorre. se lo fai
viaggiare un anno di fila (senza mai fermarsi), allora arrivi a fare delle
misure interessanti, che non sono viziate più di tanto dalla sensibilità
dello strumento, ma che stanno sempre oltre il millesimo di secondo (vado
sempre a occhio perché non ho voglia di fare i conti :-)): non basta avere
un led lungo un chilometro per ottenere risultati precisi...
inoltre; tu registri il rallentamento di un moto, che potrebbe dipendere da
un miliardo di cause diverse e sconosciute. potrebbe essere tutto e il
contrario di tutto a influenzare il congegno, e i fisici che cazzo ne sanno?
potrebbe, il congegno, eccitarsi perché le hostess sono carine -:) è un
ipotesi plausibile quanto quella che afferma con assoluta certezza che il
"tempo si dilata o si restringe" come un b..o del c..o :-).
tu manda zichichi a spasso per il cosmo per trent'anni alla velocità della
luce e se torna uguale a prima, allora abbiamo fatto un bel passo avanti
lungo la via della verifica empirica :-) salvo poi ripetere l'esperimento
con Rubbia, etc.
circa il muone. in primo luogo stai parlando di qualcosa che osservi
indirettamente. in secondo luogo, come anche per gli esseri umani o i
cavalli, dovresti parlare più propriamente di vita media del muone, che
comunque si può stimare nell'ordine dei due milionesimi di secondo: io con
il mio rolex da 15 mila euro non riesco a registrarla :-) (scherzo, non ce
l'ho il rolex).
data la rilevanza dell'errore di misura, un test di uguaglianza della media
tra muoni diversamente "veloci" mi sembra un azzardo notevole, ma sai, i
sapientini bisogna pure mantenerli in qualche modo.
ti invito, se vuoi, hai tempo, etc., a fare una ricerca. parecchi anni fa
erano comparsi degli articoli che parlavano del cosiddetto scudo spaziale
(si chiama così?, è passato troppo tempo), delle famose guerre stellari
caldeggiate da Reagan. io non ho verificato la notizia perché, sinceramente,
non me ne fotte un cazzo di 'ste cose, ma è comparsa su giornali diffusi
(tipo corriere della sera, per intenderci), non su "sole" internettiane.
pare che con la meccanica relativistica si fallisse alle simulazioni (la
questione dell'additività la conoscerai meglio di me che l'amatore in fisica
l'ho fatto solo con le studentesse, e non solo di quella facoltà -:)):
meglio quella classica. se sei un appassionato prova a cercare: non è detto
che fosse fondata, la notizia, ma se lo era è stata messa sotto naftalina
subito.

p.s. non sono un fisico, ma una previsione relativistica la faccio: a breve
comparirà di sicuro Ratzinger-Fabri a insultare l'eretico e difendere la
dottrina della sua "chiesa"...-:) -:) -:) fra quanto tempo? come ben sai, il
tempo è relativo e dipende dalla velocità a cui sono riuscito a fargli
ruotare i muoni :-) :-)
salut.
e...mi raccomando: occhio ai fisici e a babbo natale...

C'è qualcuno che puo venirmi in aiuto ?
Post by ALEPH 0
Senza offesa !
No no ! quale offesa ... ;0)
Bruno Cocciaro
2006-05-08 15:48:24 UTC
Permalink
Post by ALEPH 0
prendiamo un aereo supersonico. diciamo che viaggi a 3 volte la velocità del
suono, quindi a circa un km al secondo (possiamo prendere anche arei
sperimentali più veloci, ma la sostanza non cambia). la differenza che
registri con l'orologio piazzato all'aeroporto te la trovi (vado ad occhio)
alla dodicesima cifra decimale per ogni secondo che trascorre. se lo fai
viaggiare un anno di fila (senza mai fermarsi), allora arrivi a fare delle
misure interessanti, che non sono viziate più di tanto dalla sensibilità
dello strumento, ma che stanno sempre oltre il millesimo di secondo (vado
sempre a occhio perché non ho voglia di fare i conti :-)): non basta avere
un led lungo un chilometro per ottenere risultati precisi...
inoltre; tu registri il rallentamento di un moto, che potrebbe dipendere da
un miliardo di cause diverse e sconosciute. potrebbe essere tutto e il
contrario di tutto a influenzare il congegno, e i fisici che cazzo ne sanno?
potrebbe, il congegno, eccitarsi perché le hostess sono carine -:) è un
ipotesi plausibile quanto quella che afferma con assoluta certezza che il
"tempo si dilata o si restringe" come un b..o del c..o :-).
Perfetto, le domande sarebbero decisamente pertinenti: "potrebbe essere di
tutto, e i fisici che cazzo ne sanno?" "e come fanno a misurare il ritardo?
Tengono un aereo in viaggio per un anno? E poi comunque con cosa misurano?"
Direi che sia evidentissimo che tu le risposte non le conosci, a me pare
anche abbastanza evidente che non sai fare cio che dici di "non aver voglia"
di fare.
Ad ogni modo, se uno fosse interessato a sapere cio' che non sa chiederebbe.
Il tuo linguaggio da troll fa fortemente sospettare che tu in realta' non
sia affatto interessato a capire.
Post by ALEPH 0
p.s. non sono un fisico, ma una previsione relativistica la faccio: a breve
comparirà di sicuro Ratzinger-Fabri a insultare l'eretico e difendere la
dottrina della sua "chiesa"
Eretico ???? Che io sappia un eretico e' uno che conosce la posizione
dominante ma la contesta. Tu non sei un eretico, molto piu' semplicemente
sei un ignorante relativamente alle questioni affrontate qui.

Ciao.
--
Bruno Cocciaro
--- Li portammo sull'orlo del baratro e ordinammo loro di volare.
--- Resistevano. Volate, dicemmo. Continuavano a opporre resistenza.
--- Li spingemmo oltre il bordo. E volarono. (G. Apollinaire)
Autodidatta
2006-05-08 16:02:44 UTC
Permalink
Post by Bruno Cocciaro
Tu non sei un eretico, molto piu' semplicemente
sei un ignorante relativamente alle questioni affrontate qui.
No cosi non va bene.
Prima di dargli dell'ignorante, vorrei che tu lo contraddicessi a
fondo, punto per punto, con chiarezza e pacatezza.
E faresti un favore anche a me : mi servirebbe per chiarirmi le idee.
Attendo.
Bruno Cocciaro
2006-05-08 17:27:23 UTC
Permalink
Post by Autodidatta
Post by Bruno Cocciaro
Tu non sei un eretico, molto piu' semplicemente
sei un ignorante relativamente alle questioni affrontate qui.
No cosi non va bene.
Prima di dargli dell'ignorante, vorrei che tu lo contraddicessi a
fondo, punto per punto, con chiarezza e pacatezza.
Nella misura in cui potrei esserne in grado potrei decidere di contraddirlo.
E lo farei con la pacatezza che mi contraddistingue e che non mi pare
contraddistingua Aleph0. Ma occorrono alcune condizioni preliminari. La
prima, irrinunciabile, e' che l'interlocutore si mostri interessato a
discutere. E' evidentissimo che Aleph0 non e' interessato ad alcuna
discussione.
Ti faccio un esempio.
Comportamento di uno interessato a capire e a discutere per capire:
mi chiedo: "Ma come caspita avranno fatto a misurare questo ritardo? Sento
dire che lo hanno misurato, se non se lo sono inventato qualcosa avranno pur
fatto, ma come ? Per come sembra a me questo ritardo e' cosi' piccolo che
nessun orologio, almeno di quelli che conosco io, sarebbe in grado di
misurarlo. Mahhh, io proprio non riesco a capirlo, provo a chiederlo, puo'
darsi che qualcuno riesca a spiegarmelo (poi puo' anche darsi che io non
trovi convincenti le spiegazioni pero' intanto e' a chi sostiene di sapere
come sono state fatte queste misure che devo chiedere perche' io *non lo so*
come sono state fatte)".
Comportamento di un troll:
mi chiedo: "Ma come caspita avranno fatto a misurare questo ritardo? Nessun
orologio potrebbe esserne in grado ... certamente e' una fregnaccia, non me
lo vado nemmeno a cercare un qualche libro dove leggere come avrebbero fatto
queste misure perche' tanto capisco bene che o non le hanno fatte o si sono
inventati i risultati ... e voi coglioni a pendere dalle labbra di questi
fisici :-))) ma credete anche a babbo natale per caso :-)))?"

Capisci che non e' proprio possibile alcun contraddittorio perche' manca
proprio la materia del contendere (e questa e' un'altra condizione
preliminare che non e' soddisfatta: mancando la materia del contendere non
si sa di cosa discutere). Io non ho "dato dell'ignorante" ad Aleph0. Ho
detto che e' un ignorante riguardo alle questioni che ha trattato qua in una
maniera tale da rendere chiarissimo che ne ignora gli aspetti essenziali.
Cioe' e' Aleph0 che si e' "dato dell'ignorante" da solo. Io ne ho
semplicemente preso atto. Qualora lui fosse intervenuto allo scopo di
intavolare una discussione (e non al solo scopo di dare prova della propria
ignoranza) allora si sarebbe potuto discutere di qualcosa. Se uno in
sostanza dice "Io sono un ignorante relativamente alle questioni XXX e
nessuno qua potrebbe insegnarmi alcunche' relativamente a XXX" di cosa si
potrebbe discutere ?
Post by Autodidatta
E faresti un favore anche a me : mi servirebbe per chiarirmi le idee.
Attendo.
Io non ho seguito tutto il thread. Non so relativamente a quali argomenti
vorresti "chiarirti le idee". Quali sarebbero questi argomenti? L'unica cosa
che posso dirti e' che certamente discutendo con Aleph0 sara' molto
difficile che le tue idee si chiariscano. L'unico aiuto che potresti avere
da Aleph0 e' nel ricevere i riferimenti delle discussioni che dice di aver
letto (e che certamente non ha capito) su isf, quelle che gli hanno
incurvato le palle.

Infine, ho tolto il cross-post su free.it.scienza.fisica perche' i
cross-post sono contro la netiquette.

Ciao.
--
Bruno Cocciaro
--- Li portammo sull'orlo del baratro e ordinammo loro di volare.
--- Resistevano. Volate, dicemmo. Continuavano a opporre resistenza.
--- Li spingemmo oltre il bordo. E volarono. (G. Apollinaire)
ALEPH 0
2006-05-08 19:02:57 UTC
Permalink
Carissimo Cocciaro,

se non ti offendi ti do del tu. non è affatto vero che non voglio dialogare.
ho lasciato in giro faccine sorridenti nei post proprio per questo. ma si
sa, "la commedia porterà l'uomo alla rovina" (ricordi il nome della rosa?)
semplicemente ho rilevato che la misura su milionesimi di secondo (muoni)
può condurre ad errori dell'ordine di decimilionesi di secondo, e la
questione (conosci la statistica metodologica?) è alquanto delicata con gli
strumenti di misura che esistono se si testa un'ipotesi nulla di uguaglianza
delle medie (rigettandola, hai una certa probabilità che differenze in media
non siano dovute al caso).
inoltre, ho posto il problema della causalità. se anche un muone accelerato
ha una vita significativamente superiore, non è detto che esista, come dire,
un effetto di dilatazione temporale come postulato dalla relatività
einsteniana.
lo stesso dicasi per il viaggio in aereo. il principio di fondo è quello del
rapporto tra errore e misura di un fenomeno, tenendo conto della precisione
degli strumenti. tutto qui.
salutoni.


ps. sotto il profilo linguistico preferisco usare parole tipo cazzo o
pugnetta che troll, mai trovata in alcun vocabolario :-) occhio alla
faccetta, non è polemica.
ALEPH 0
2006-05-08 19:44:53 UTC
Permalink
Post by Autodidatta
Post by Bruno Cocciaro
Tu non sei un eretico, molto piu' semplicemente
sei un ignorante relativamente alle questioni affrontate qui.
No cosi non va bene.
Prima di dargli dell'ignorante, vorrei che tu lo contraddicessi a
fondo, punto per punto, con chiarezza e pacatezza.
E faresti un favore anche a me : mi servirebbe per chiarirmi le idee.
Attendo.
senti, facciamo così: tu ti procuri un paper su un esperimento di questo
genere, e poi te lo leggi con moolta cura.
sai, se misuriamo una strada lunga dieci km, dati gli strumenti di misura
di cui dispone l'umanità, un errore di un millimetro rappresenta lo
0,00001%. da un punto di vista tecnologico potremmo permetterci di sbagliare
solo di un millimetro (costerebbe un po' di più, quella strada, ma
pazienza -:) ).
ma se ragioniamo su elementi/fenomeni espressi in milionesi di millimetro,
un cento-millesimo di millimetro rappresenterebbe un errore del 1000%. non
so se ho reso l'idea...
ora, ho usato dati un po' estremi, ma se conosci le formule fisiche puoi
calcolare tranquillamente gli effetti previsti dalla relatività sui famosi
orologi, accorgendoti che stiamo a livelli di cifre decimali un po'
"delicate" da trattare statisticamente. se sai maneggiare le trasformazioni
tra sistemi di riferimento, divertiti pure a fare i conti. okkio alle
formule che usi in relazione alle ipotesi che fai sui tuoi sistemi di
riferimento, però. dai, che Henri ti da una mano :-)
saluti.

ps, il Cocciaro non credo potrà darti una mano a capire (senza offesa per il
buon Cocciaro, ma dall'interveto che ha fatto non mi sembra molto preparato
in materia), ma confidiamo ancora sull'intervento di qualche Bernardo Guy
della relatività -:) -:) -:)
ALEPH 0
2006-05-08 12:58:29 UTC
Permalink
Post by ALEPH 0
li chiami esperimenti, quelli?
Ma stiamo parlando della stessa cosa ?
1 Il ritardo registrato sull'orologio elettronico messo in areo
supersonico,
2 il tempo di vita dilatato dei muoni nell'acceleratore
e altri che non mi ricordo.

un'altra cosa, visto che ti piace la relatività. einstein (spero di averlo
scritto giusto, altrimenti Institor mi fustiga), incarnando i grandi
mutamenti del suo tempo (non che questa sensibilità non potesse esistere
anche prima, è solo che in quel periodo cominciavano a diffondersi
importanti novità tecnologiche), si rese conto che due sistemi di
riferimento erano altresì "collegati" da "elementi" che avevano velocità
incredibilmente elevate, elementi che potevano trasportare informazioni
all'osservatore. l'uomo sulla luna comunicava con un ritardo di un secondo
(quasi impercettibile), e dunque la distanza è praticamente nulla, riguardo
alla trasmissione delle informazioni. se si fossero potuti usare i piccioni
viaggiatori, bè la distanza sarebbe stata abissale. ecco entrare in gioco la
metrica di minkowski (qui sono in dubbio sulla grafia, ma non faccio mai
ricorso alla rete o ai testi -:), dove l'elemento più rilevante del
quadrivettore che definisce la distanza è il c^2 che moltiplica la
differenza temporale. qui sta l'intuizione: che un telefono o una radio
possano arrivare ad annullare le distanze spaziali.
l'ortodossia non è riuscita a sbarazzarsi del tempo (forse whitehead ha
abbozzato qualche timido tentativo), ma credo che per einstein il tempo non
fosse altro che un utile strumento, ma nulla di fisicamente "reale".
Autodidatta
2006-05-08 14:40:35 UTC
Permalink
Non ho elementi per contraddirti a fondo e punto per punto. Non sono
cosi bravo.
Tuttavia devi capire che la dilatazione del tempo è UNA CONSEGUENZA
DIRETTA dell'invarianza della velocita della luce rispetto a qualsiasi
riferimento inerziale. E questa invarianza, questa si, è stata
dimostrata un numero infinito di volte. La prima mazzata che hanno
preso i fisici "classici" è stata per l'esperimento di
Michelson-Morley.
Se dunque accetti (come devi) il fatto SPERIMENTALE dell'invarianza
della v. della luce, devi accettare la dilatazione temporale.
Potrei farti vedere come ci si arriva, ma avrei bisogno di disegnare
...
Ora ascolta :
L'invarianza ha come conseguenza la dilatazione. Bene. Tutti gli
esperimenti perlomeno NON CONTRADDICONO questa dilatazione. Dunque devi
crederci, se accetti la metodologia scientifica.
La vera cosa stupefacente (checche se ne dica) non è la dilatazione
del tempo. E' l'invarianza della velocita della luce.
Tu senza dubbio conosci il significato di tale affermazione.
Fammi sapere.
ALEPH 0
2006-05-08 20:46:49 UTC
Permalink
"Autodidatta" <***@bancafideuram.it> ha scritto nel messaggio news:***@y43g2000cwc.googlegroups.com...
Non ho elementi per contraddirti a fondo e punto per punto. Non sono
cosi bravo.
Tuttavia devi capire che la dilatazione del tempo è UNA CONSEGUENZA
DIRETTA dell'invarianza della velocita della luce rispetto a qualsiasi
riferimento inerziale. E questa invarianza, questa si, è stata
dimostrata un numero infinito di volte. La prima mazzata che hanno
preso i fisici "classici" è stata per l'esperimento di
Michelson-Morley.
Se dunque accetti (come devi) il fatto SPERIMENTALE dell'invarianza
della v. della luce, devi accettare la dilatazione temporale.
Potrei farti vedere come ci si arriva, ma avrei bisogno di disegnare
...
Ora ascolta :
L'invarianza ha come conseguenza la dilatazione. Bene. Tutti gli
esperimenti perlomeno NON CONTRADDICONO questa dilatazione. Dunque devi
crederci, se accetti la metodologia scientifica.
La vera cosa stupefacente (checche se ne dica) non è la dilatazione
del tempo. E' l'invarianza della velocita della luce.
Tu senza dubbio conosci il significato di tale affermazione.
Fammi sapere.

uè, va che io stavo scherzando.... -:) sparavo un po' di cazzate a raffica
così, tanto per accendere la discussione...
ma visto che qualcuno si è incazzato ... ora è tempo di stoppare la
discussione. in effetti non avevo fatto molto caso al titolo del thread,
mentre i miei interventi erano solo per farmi insultare un po', come solo
qualcuno sa fare :-)
Elio Fabri
2006-05-08 19:18:22 UTC
Permalink
Consentitemi un intervento di carattere personale...

Questo lungo thread, iniziato da Laureti, porta un titolo offensivo
nei miei confronti, il che viola ovviamente ogni regola di netiquette,
gia' solo per il fatto di fare il nome di una persona.
Non parliamo poi dell'aggiunta diffamatoria.
Per di piu', il thread e' in cross-post in due NG.

Tutto cio' da parte di Laureti non mi meraviglia affatto, pero' mi
piacerebbe che il suo malcostume non venisse assecondato.
Percio' chiederei, se volete continuare la discussione, che questo sia
fatto cambiando titolo.

Grazie
--
Elio Fabri
asps
2006-05-08 21:03:14 UTC
Permalink
Post by Elio Fabri
Consentitemi un intervento di carattere personale...
Questo lungo thread, iniziato da Laureti, porta un titolo offensivo
nei miei confronti, il che viola ovviamente ogni regola di netiquette,
gia' solo per il fatto di fare il nome di una persona.
cioè lei può per primo iniziare a parlare di me e delle mie azioni a
vanvera, ed io non debbo difendermi .............
Post by Elio Fabri
Non parliamo poi dell'aggiunta diffamatoria.
cioè io diffamo e lei no , e ripeto , non ho iniziato io.............

e come la mettiamo con la fregnaccia della foto sua (mai esistita) nella
nostra url + le altre fregnacce sfasate temporalmente sulla PNNM ?
Post by Elio Fabri
Per di piu', il thread e' in cross-post in due NG.
Tutto cio' da parte di Laureti non mi meraviglia affatto, pero' mi
piacerebbe che il suo malcostume non venisse assecondato.
Percio' chiederei, se volete continuare la discussione, che questo sia
fatto cambiando titolo.
accontentato
Post by Elio Fabri
Grazie
--
Elio Fabri
Un reply al post "Per Elio fabri" del 21/04/06 in ISF dove non scrivo
perchè moderato
Post by Elio Fabri
Il Laureti si dichara laureato in Fisica a Roma, e pare che insegni in
una scuola secondaria della citta'.
mi dichiaro laureato in Fisica come presumo si possa dichiarare lei ...cmq
penso che ci debba essere in rete qualche cosa in merito circa le rispettive
possibili dichiarazioni di laurea.... se non ci fosse penso si possa sempre
recarsi nelle segreterie dei rispettivi luoghi di laurea al fine di
accertamenti ...
il mio luogo di laurea è l'istituto di fisica G.Marconi in Roma
..............
Post by Elio Fabri
Da diversi anni
ufficialmente 1979 data di fondazione dell'Asps ...ma in realtà la cosa è
databile anche da prima
Post by Elio Fabri
si e' messo in testa di scoprire un mezzo di
propulsione che superi quelli tradizionali dell'astronautica, e si e'
fissato che ci sia il modo di violare la terza legge della dinamica.
E' per questo che parla di PNN, che vuol dire "propulsione non
newtoniana".
mi sono iscritto a fisica e "liberato" con la laurea solo per questo e non
per altro .... e debbo dire che tra i miei professori ho apprezzato solo
E.Amaldi di cui rammento che diceva che se uno un fsico le cose le fa e non
le teorizza soltanto....
Post by Elio Fabri
Nei primi tempi ha tenatato con improbabili congegni meccanici, dei
quali dava fantasiose giustificazioni teoriche.
E.Fabri mi fa inventare anche la macchina del tempo :)
Post by Elio Fabri
A chi gli faceva
notare i numerosi errori dei suoi "ragionamenti" ha sempre risposto
con lo stile che conosci: insulti e fughe per la tangente.
e come poteva? la PNN meccanica finì circa nel 1991 ...l'Asps è in rete da
circa il 1996 ..... allora l'E.Fabri ci dice che la PNN meccanica non
funzionava nel 1996 quando dal 1992 eravamo passati a quella
elettromagnetica .....
La verià è che E.Fabri ha origliato in rete le fregnacce di un ex socio
asps e le ha ricostruite maldestramente come meglio gli conveniva alterando
la sequenza temporale ...
Post by Elio Fabri
Alla fine si e' convinto che il sistema meccanico non funzionava (ora
lo dice lui stesso, ma allora guai a dirglielo...)
cioè lei me le diceva nel 1991 o nel al limite nel 1992 ? !
mi appello a Google o a quello che c'era prima !!!!!!!!!!
Post by Elio Fabri
e si e' buttato su
un sistema elettromagnetico, altrettanto infondato come il precedente.
infondata è la vostra protervia teorica a ritenere chiuso un discorso che
per Maxwell stesso era del tutto aperto ...c'è in rete qualcosa su questo e
basta cercare
Post by Elio Fabri
Ha inventato che Maxwell non aveva capito un ... e con lui tutti i
fisici (teorici, sembra far credere) che sono venuti dopo; che
bisognava tornare a Laplace, e balle varie.
anche quì siete abili nella alterazione dei fatti perchè la cosa sottile in
questa questione è separare quello che diceva Maxwell da quello che poi
hanno asserito pomposamente e con protervia teorica i suoi successivi
interpreti ...........
Post by Elio Fabri
Non c'e' stato verso di convincerlo che un sistema elettromagnetico
non potra' mai produrre una spinta maggiore di P/c, dove P e' la
potenza immessa nel sistema.
se si fanno le operazioni che voi immaginate certamente si
Post by Elio Fabri
Naturalmente il suo argomento era: "questo e' quanto discende dalle
eq. di Maxwell, che sono una c...; con che diritto rifiutate di
ammettere che ci potrebbero essere condizioni in cui le eq. di Maxwell
non valgono?" e via cantando su questo tono.
no ci sono situazioni che Maxwell stesso diceva di non aver esaminato e che
voi invece avete semplicemente dimenticato e/o alterato per convenienza e
estetica di impalcatura teorica..... ne ho parlato e non ripeto
più...........
Post by Elio Fabri
A lui non importa un fico che le eq. di Maxwell siano all'opera in
tutto il mondo, ormai da oltre un secolo, e che abbiano funzionato
perfettamente in una quantita' sterminata di applicazioni: questo
argomento lo lascia completamente indifferente.
mi lascia indifferente perchè la pnn non funziona con i vostri pregiudizi
teorici ....ovvero pensando che contraddica ciò in cui Maxwell
funziona............
Post by Elio Fabri
Come pure rifiuta qualsiasi argomento teorico di carattere generale,
basato poniamo sulla conservazine dell'energia o simili.
la pnn funziona conservando il principio di conservazione dell'energia (nel
nostro url c'è qualcosa al riguardo..)...ma come si dice : non c'è peggior
sordo (cieco) di chi non vuol sentire (vedere)
Post by Elio Fabri
Qualifica
chiunque provi a controbattere con simili argomenti di "mateficiente",
neologismo da lui creato per intendere un deficiente che capisce solo
la matematica (se pure :-) ).
se foste fisici alla pnn ci sareste "inevitabilmente" arrivati ..... e per
questo per me siete MATEFICENTI (MATEmatici FIsici sediCENTI) ..cioè dei
geniali matematici , ma mentecatti in alcune zone defilate
dell'osservazione fisica
Post by Elio Fabri
Ora sembra sia riuscito a ottenere un qualche finanziamento per le sue
"ricerche" da un'industria, e la cosa non mi meraviglia affatto. La
spiego cosi'.
Mettiamoci nei panni di un qualche ingegnere che si vede proporre il
"progetto" del Laureti. Molti lo hanno mandato piu' o meno
educatamente a quel paese, ma alla fine ne ha trovato uno che avra'
"Io non ci capisco niente, anzi mi sembra una bufala. Pero' in fond
fra tanti soldi che buttiamo per le piu' varie ragioni, che male ci fa
metterne un po' in questa impresa? Se non va, sara' una spesetta in
piu' che non ci mandera' certo in rovina; se invece dovesse andare,
sarebbe il colpo del secolo..."
ma questo lo fanno anche in modo più rischioso e folle , con le fregnacce
teoriche che voi immettete chiassosamente sul mercato (leggasi buchi neri
... onde gravitazionali .... universi paralleli .....astronavi a trombetta
che falliscono clamorosamente nel produrre una esplorazione spaziale
economica.......)
Post by Elio Fabri
Come ho detto, non mi meraviglia, anche se depone in modo assai poco
favorevole circa la competenza del signore che ha approvato il
finanziamento.
siamo stati finanziati in base a ciò che si è visto in test sperimentali che
voi , seppure invitati, avete rifiutato di vedere e non in base a fregnacce
teoriche a base di buchi neri ... onde gravitazionali .... universi
paralleli .....
Post by Elio Fabri
Naturalmente Laureti ha sbandierato questo "successo" e sembra che di
recente abbia tenuto una "dimostrazione" del suo apparato.
Ne trovi qualche notizia nel thread
"La rivoluzione spaziale italiana (e come viene bloccata by Piero
Chiavaroli)"
su it.scienza, 31-3.
In quell'occasione replicai (3-4) chiedendo alcune informazioni piu'
dettagliate sulla vantata "dimostrazione". Non su come sarebbe
costituito l'apparato, cosa di cui il Laureti si dichiara
gelosissimo, in quanto teme che gli venga rubata l'idea :-))
a pensar male si fa peccato però ci si indovina .......(è di Andreotti)
Post by Elio Fabri
Mi limitai a fare domande sul significato delle misure che venivano
esibite.
Puoi vedere da te la risposta di Laureti, come sempre del tutto vuota
di contenuto.
poteva farle durante il test pubblico allo Sheraton ......ma se ne è fregato
altamente di venire (come altri mateficenti che ho chiamato) .....
Post by Elio Fabri
Ora debbo solo aggiungere due parole sul mio ruolo in questa storia.
Avendo visto, ormai anni fa, i vaneggiamenti di Laureti su it.scienza,
mi sentii in dovere di controbatterlo e dimostrare la completa
inconsistenza delle sue presunte scoperte.
per voi mateficenti l'osservazione non è anteponibile alla chiacchiera
teorica
Post by Elio Fabri
Questo solo perche' il NG e' frequentato da persone dei piu' diversi
livelli di competenza scientifica, e alcuni parevano indotti a
prestargli fiducia. Dato che il suddetto e' sempre stato bisognoso di
fondi per le sue ricerche, la cosa poteva anche riuscire rischiosa per
qualcuno...
pensi a quelli che hanno inutilmente finanziato le vostre c.........
Post by Elio Fabri
Ma a parte questo, c'e' la questione etica: non sopporto che qualunque
buffone possa approfittare della facile audience fornita da internet
per diffondere cose del tutto prive di fondamento, e senza essere
contraddetto.
sono le vostre pregiudiziali teoriche sulla pnn ad essere prive di
fondamento ... e prima o poi saprete il perchè
Post by Elio Fabri
Ho sempre sostenuto che se Laureti (e altri in altri campi) hanno
diritto di esprimere le proprie idee, altrettanto diritto ho io (e
vari altri come me) di dire quello che ne pensiamo.
La reazione l'hai vista, ed e' la prova che la presenza di persone
appena un po' competenti da' terribilmente fastidio.
ripeto che in rete ci sono post in cui vi ho chiamato e la vostra
conseguente apparente cecità .....
Post by Elio Fabri
Piu' di una volta mi sono chiesto "ma chi te lo fa fare?" ma la
risposta la sai: ho ritenuto che faccia parte dei doveri di chi si
trova nella mia posizione di non lasciare campo libero ai ciarlatani
trovo questa sua considerazione in fondo comica
Post by Elio Fabri
Sta di fatto che da un po' di tempo Laureti ha smesso di scrivere li
suoi deliri sui NG, e questo e' un risultato.
non la sfiora il pensiero che possa avere altro da fare che stare a perdere
tempo con voi ..........
Post by Elio Fabri
Ricordo di avergli detto piu' volte che se sperava di stancarmi a
forza d'insulti e di chiacchiere senza senso, avremmo visto chi era
piu' tosto...
è un finale come nel film dove si dice "uno solo rimarrà" :)
Post by Elio Fabri
--
Elio Fabri
E.Laureti

ps: il finale deve ancora arrivare

Continua a leggere su narkive:
Loading...