Discussione:
Accendiamo il cervello
(troppo vecchio per rispondere)
Bhisma
2010-09-16 20:48:52 UTC
Permalink
I cerchi nel grano, gli UFO, Atlantide, i templari, le scie chimiche,
il mostro di Loch Ness, le profezie maya e quelle di Nostradamus, sono
queste le notizie che più spesso vengono spacciate dalla tv, pubblica
e privata, come ipotesi scientifiche e che ora le comunità di esperti
su Internet vogliono smascherare.

L'Unione Astrofili Italiani (Uai) ha quindi attivato il portale
"Scienza in tv", con l'obiettivo - spiega il presidente della Uai,
Emilio Sassone Corsi - di invitare i navigatori, specialmente i più
giovani, a scrivere in redazione e a spiegare gli errori scientifici
fatti in trasmissioni televisive.

Margherita Hack (Astrofisica), Telmo Pievani (Filosofo della scienza),
Giovanni Bignami (Fisico e membro dell'Accademia dei Lincei ),
Piergiorgio Odifreddi (Matematico e scrittore), insieme ad oltre cento
blogger, hanno già dato la loro disponibilità a partecipare
all'iniziativa, i primi in qualità di garanti del rigore scientifico,
i secondi come contribuenti tramite segnalazioni e upload di video.

Una volta al mese, a partire da settembre 2010, verrà consegnato un
premio (come un libro o un abbonamento a una rivista scientifica) a
chi avrà riportato le frasi scientificamente scorrette dette
all'interno di una trasmissione tv, segnalando il titolo della
trasmissione, l'emittente, il giorno e l'ora in cui è stata trasmessa
e fornendo una breve descrizione della spiegazione corretta in uno
stile divertente e ironico.

La finalità del gioco, che si chiama "Accendiamo il cervello", è
riflettere sulla quantità di informazioni inesatte, scientificamente
non valide, errate che la tv fornisce quotidianamente anche con
programmi che si spacciano per divulgazione scientifica o indagano sui
finti misteri.

Il gruppo di blogger scientifici esaminerà inoltre le email inviate da
chi è in dubbio su una affermazione ascoltata in tv, proponendo spunti
di ricerca e fonti per la documentazione.




Saluti da Bhisma

--
... e il pensier libero, è la mia fé!
Dedalo
2010-09-16 21:10:26 UTC
Permalink
Post by Bhisma
La finalità del gioco, che si chiama "Accendiamo il cervello", è
riflettere sulla quantità di informazioni inesatte, scientificamente
non valide, errate che la tv fornisce quotidianamente anche con
programmi che si spacciano per divulgazione scientifica o indagano sui
finti misteri.
Mi sembra una buona iniziativa, comunque per averne conferma aspettiamo
i commenti negativi dei soliti noti ;)

Ded
--
"And all shall be well and
All manner of thing shall be well
When the tongues of flame are in-folded
Into the crowned knot of fire
And the fire and the rose are one"
a***@tiscali.it
2010-09-16 21:47:11 UTC
Permalink
Post by Bhisma
I cerchi nel grano, gli UFO, Atlantide, i templari, le scie chimiche,
il mostro di Loch Ness, le profezie maya e quelle di Nostradamus, sono
queste le notizie che più spesso vengono spacciate dalla tv, pubblica
e privata, come ipotesi scientifiche e che ora le comunità di esperti
su Internet vogliono smascherare.
buona tattica l'uso di eventi non soggetti a procedura scientifica e certe
e/o molto probabili cazzate per la propaganda ateoscientista
Post by Bhisma
L'Unione Astrofili Italiani (Uai) ha quindi attivato il portale
"Scienza in tv", con l'obiettivo - spiega il presidente della Uai,
Emilio Sassone Corsi - di invitare i navigatori, specialmente i più
giovani, a scrivere in redazione e a spiegare gli errori scientifici
fatti in trasmissioni televisive.
Margherita Hack (Astrofisica), Telmo Pievani (Filosofo della scienza),
Giovanni Bignami (Fisico e membro dell'Accademia dei Lincei ),
Piergiorgio Odifreddi (Matematico e scrittore), insieme ad oltre cento
blogger, hanno già dato la loro disponibilità a partecipare
all'iniziativa, i primi in qualità di garanti del rigore scientifico,
i secondi come contribuenti tramite segnalazioni e upload di video.
alcuni dei suddetti ammorbano da anni con il loro ateismo quindi
il sospetto primario è che tutto sia finalizzato a propaganda
ateoscientista
www.asps.it/ateiscientisti.htm
Post by Bhisma
Una volta al mese, a partire da settembre 2010, verrà consegnato un
premio (come un libro o un abbonamento a una rivista scientifica)
chi avrà riportato le frasi scientificamente scorrette dette
all'interno di una trasmissione tv, segnalando il titolo della
trasmissione, l'emittente, il giorno e l'ora in cui è stata trasmessa
e fornendo una breve descrizione della spiegazione corretta in uno
stile divertente e ironico.
stile divertente e ironico :-) ...

spero apprezzerete.....

www.asps.it/giustot.htm



-------------------

Ad eundum quo nemo ante iit
www.asps.it
U***@ukar.eu
2010-09-17 07:04:38 UTC
Permalink
Post by a***@tiscali.it
Post by Bhisma
I cerchi nel grano, gli UFO, Atlantide, i templari, le scie chimiche,
il mostro di Loch Ness, le profezie maya e quelle di Nostradamus, sono
queste le notizie che più spesso vengono spacciate dalla tv, pubblica
e privata, come ipotesi scientifiche e che ora le comunità di esperti
su Internet vogliono smascherare.
buona tattica l'uso di eventi non soggetti a procedura scientifica e certe
e/o molto probabili cazzate per la propaganda ateoscientista
L"'ateoscientismo", come lei definisce la razionalità, non ha bisogno
di propaganda alcuna.
E' una condizione alla quale si perviene non appena benessere,cultura
e salute, scacciano i fumi del condizionamento mentale indotto, fin
dalla più tenera infanzia, dalle Chiese per assicurasi adepti acefali,
con la complicità del braccio secolare.
La motivazione che spinge a credere a bubbole e pinzillacchere quali
Atlantide, le profezie Maya, Gesù Cristo figlio di Dio, l'astrologia,
il creazionismo, l'oniromanzia, la transustanziazione, ecc ha sede nel
"pensiero magico" un residuo infantile del quale gli adulti
sufficientemente acculturati e compos sibi poi si liberano.
Lei, cosa aspetta, dottor Emidio Laureti, a liberarsene diventando
finalmente adulto?
D'accordo che la sua laurea magari è figlia del 68, ma metta
finalmente a profitto la sua cultura!
Suvvia!
Post by a***@tiscali.it
Post by Bhisma
L'Unione Astrofili Italiani (Uai) ha quindi attivato il portale
"Scienza in tv", con l'obiettivo - spiega il presidente della Uai,
Emilio Sassone Corsi - di invitare i navigatori, specialmente i più
giovani, a scrivere in redazione e a spiegare gli errori scientifici
fatti in trasmissioni televisive.
Margherita Hack (Astrofisica), Telmo Pievani (Filosofo della scienza),
Giovanni Bignami (Fisico e membro dell'Accademia dei Lincei ),
Piergiorgio Odifreddi (Matematico e scrittore), insieme ad oltre cento
blogger, hanno già dato la loro disponibilità a partecipare
all'iniziativa, i primi in qualità di garanti del rigore scientifico,
i secondi come contribuenti tramite segnalazioni e upload di video.
alcuni dei suddetti ammorbano da anni con il loro ateismo quindi
il sospetto primario è che tutto sia finalizzato a propaganda
ateoscientista
www.asps.it/ateiscientisti.htm
Ben poca e povera cosa rappresenterebbe, se anche lo fosse, visto
l'immensa macchina propagandistica che imperversa per tutto ciò che
attiene alla Chiesa cattolica.
Cosa vuole possa fare mai un po' di propaganda locale contro il
clamore di telegiornali e quotidiani sempre pronti a dare gran
risonanza ad ogni peto papale spacciandolo per "odore di santità" o
"fiato divino"?
Post by a***@tiscali.it
Post by Bhisma
Una volta al mese, a partire da settembre 2010, verrà consegnato un
premio (come un libro o un abbonamento a una rivista scientifica)
chi avrà riportato le frasi scientificamente scorrette dette
all'interno di una trasmissione tv, segnalando il titolo della
trasmissione, l'emittente, il giorno e l'ora in cui è stata trasmessa
e fornendo una breve descrizione della spiegazione corretta in uno
stile divertente e ironico.
stile divertente e ironico :-) ...
Anche l'umorismo della peggior specie, il più greve, sarebbe comunque
un balsamo contro il puteolente masochismo cattolico, la seriosa
abitudine delle religioni di spacciare le umane debolezze per virtù
celesti e la latrinesca facondia dei portavoce papali.
Post by a***@tiscali.it
spero apprezzerete.....
www.asps.it/giustot.htm
-------------------
Ad eundum quo nemo ante iit
www.asps.it
Ukar



I Papi hanno commesso troppe imbecillità per crederli infallibili.
Napoleone
Don Carmine
2010-09-17 07:28:57 UTC
Permalink
Post by U***@ukar.eu
Ben poca e povera cosa rappresenterebbe, se anche lo fosse, visto
l'immensa macchina propagandistica che imperversa per tutto ciò che
attiene alla Chiesa cattolica.
Per non parlare dell'isteria islamica....
U***@ukar.eu
2010-09-17 17:34:03 UTC
Permalink
Post by Don Carmine
Post by U***@ukar.eu
Ben poca e povera cosa rappresenterebbe, se anche lo fosse, visto
l'immensa macchina propagandistica che imperversa per tutto ciò che
attiene alla Chiesa cattolica.
Per non parlare dell'isteria islamica....
Infatti!
Entrambe credono nello stesso Dio.
Mal comune, doppio danno!
Ukar


Tantum potuit religio suadere malorum
(A così tante malvagità potè indurre la religione).
Tito Lucrezio caro
_Amleto il danese_
2010-09-17 07:43:39 UTC
Permalink
L' indottrinamento precoce: I danni dell' educazione religiosa

http://apocalisselaica.net/varie/ateismo-anticlericalismo-e-libero-pensiero/l-indottrinamento-precoce-i-danni-dell-educazione-religiosa
a***@tiscali.it
2010-09-17 14:42:39 UTC
Permalink
Post by U***@ukar.eu
Post by a***@tiscali.it
Post by Bhisma
I cerchi nel grano, gli UFO, Atlantide, i templari, le scie chimiche,
il mostro di Loch Ness, le profezie maya e quelle di Nostradamus, sono
queste le notizie che più spesso vengono spacciate dalla tv, pubblica
e privata, come ipotesi scientifiche e che ora le comunità di esperti
su Internet vogliono smascherare.
buona tattica l'uso di eventi non soggetti a procedura scientifica e certe
e/o molto probabili cazzate per la propaganda ateoscientista
L"'ateoscientismo", come lei definisce la razionalità, non ha bisogno
di propaganda alcuna.
E' una condizione alla quale si perviene non appena benessere,cultura
e salute, scacciano i fumi del condizionamento mentale indotto, fin
dalla più tenera infanzia, dalle Chiese per assicurasi adepti acefali,
con la complicità del braccio secolare.
cazzate secolari aggiornate o aggiornabili ma sempre demolibili una ad una

http://apologetica.altervista.org/index.html
Post by U***@ukar.eu
La motivazione che spinge a credere a bubbole e pinzillacchere quali
Atlantide, le profezie Maya, Gesù Cristo figlio di Dio, l'astrologia,
il creazionismo, l'oniromanzia, la transustanziazione, ecc ha sede nel
"pensiero magico" un residuo infantile del quale gli adulti
sufficientemente acculturati e compos sibi poi si liberano.
Lei, cosa aspetta, dottor Emidio Laureti, a liberarsene diventando
finalmente adulto?
D'accordo che la sua laurea magari è figlia del 68, ma metta
finalmente a profitto la sua cultura!
Suvvia!
i credenti in Cristo sono la volontà dell'Impronunciabile ...
come è scritto : "sia fatta la Tua volontà come in cielo così in terra"
e voi atei esistete solo per perdere questa vita e quella eterna

-------------------

Ad eundum quo nemo ante iit
www.asps.it
U***@ukar.eu
2010-09-17 17:41:19 UTC
Permalink
Post by a***@tiscali.it
Post by U***@ukar.eu
L"'ateoscientismo", come lei definisce la razionalità, non ha bisogno
di propaganda alcuna.
E' una condizione alla quale si perviene non appena benessere,cultura
e salute, scacciano i fumi del condizionamento mentale indotto, fin
dalla più tenera infanzia, dalle Chiese per assicurasi adepti acefali,
con la complicità del braccio secolare.
cazzate secolari aggiornate o aggiornabili ma sempre demolibili una ad una
Si accomodi dottor Laureti, le demolisca Lei, visto che il sito a cui
rinvia il suo link non demolisce nulla, è solo una versione un po', ma
appena un po' più sofiticata, della paginetta della signora Lori di
Pizio.
Si impegni lei nell'opra oppure cambi il link con uno di maggior
validità quantomeno in grado di insinuare una parvenza di dubbio anche
in chi è scettico.
Il sito "Apologetica cattolica" è fatto per chi già è credente e
quindi se la conta e se la canta....
Vai col liscio!
Post by a***@tiscali.it
http://apologetica.altervista.org/index.html
Post by U***@ukar.eu
La motivazione che spinge a credere a bubbole e pinzillacchere quali
Atlantide, le profezie Maya, Gesù Cristo figlio di Dio, l'astrologia,
il creazionismo, l'oniromanzia, la transustanziazione, ecc ha sede nel
"pensiero magico" un residuo infantile del quale gli adulti
sufficientemente acculturati e compos sibi poi si liberano.
Lei, cosa aspetta, dottor Emidio Laureti, a liberarsene diventando
finalmente adulto?
D'accordo che la sua laurea magari è figlia del 68, ma metta
finalmente a profitto la sua cultura!
Suvvia!
i credenti in Cristo sono la volontà dell'Impronunciabile ...
come è scritto : "sia fatta la Tua volontà come in cielo così in terra"
e voi atei esistete solo per perdere questa vita e quella eterna
Se lo dice Lei dottor Laureti, ma non è che, in fondo in fondo, il suo
accanimento crociatesco non sia, forse, causato dal recondito dubbio
di aver sciupato la sua attuale ed unica vita in cambio di
un'ipotetica ed illusoria vita eterna?
Mah!
Post by a***@tiscali.it
-------------------
Ad eundum quo nemo ante iit
www.asps.it
Ukar
"La vecchiaia è la vasellina della credulità.
Quandio la morte bussa alla porta lo scetticismo
salta dalla finesta.
Una bella crisi cardiovascolare e si crede pure a
Capuccetto Rosso"
( C.R. Zafòn )
a***@tiscali.it
2010-09-17 17:57:15 UTC
Permalink
Post by U***@ukar.eu
Post by a***@tiscali.it
Post by U***@ukar.eu
L"'ateoscientismo", come lei definisce la razionalità, non ha bisogno
di propaganda alcuna.
E' una condizione alla quale si perviene non appena benessere,cultura
e salute, scacciano i fumi del condizionamento mentale indotto, fin
dalla più tenera infanzia, dalle Chiese per assicurasi adepti acefali,
con la complicità del braccio secolare.
cazzate secolari aggiornate o aggiornabili ma sempre demolibili una ad una
Si accomodi dottor Laureti, le demolisca Lei, visto che il sito a cui
rinvia il suo link non demolisce nulla, è solo una versione un po', ma
appena un po' più sofiticata, della paginetta della signora Lori di
Pizio.
Si impegni lei nell'opra oppure cambi il link con uno di maggior
validità quantomeno in grado di insinuare una parvenza di dubbio anche
in chi è scettico.
Il sito "Apologetica cattolica" è fatto per chi già è credente e
quindi se la conta e se la canta....
Vai col liscio!
vede a me di convertire un non credente non importa assolutamente nulla ...
è volontà dell'Impronunciabile che voi siate così
Post by U***@ukar.eu
Post by a***@tiscali.it
http://apologetica.altervista.org/index.html
Post by U***@ukar.eu
La motivazione che spinge a credere a bubbole e pinzillacchere quali
Atlantide, le profezie Maya, Gesù Cristo figlio di Dio, l'astrologia,
il creazionismo, l'oniromanzia, la transustanziazione, ecc ha sede nel
"pensiero magico" un residuo infantile del quale gli adulti
sufficientemente acculturati e compos sibi poi si liberano.
Lei, cosa aspetta, dottor Emidio Laureti, a liberarsene diventando
finalmente adulto?
D'accordo che la sua laurea magari è figlia del 68, ma metta
finalmente a profitto la sua cultura!
Suvvia!
i credenti in Cristo sono la volontà dell'Impronunciabile ...
come è scritto : "sia fatta la Tua volontà come in cielo così in terra"
e voi atei esistete solo per perdere questa vita e quella eterna
Se lo dice Lei dottor Laureti, ma non è che, in fondo in fondo, il suo
accanimento crociatesco non sia, forse, causato dal recondito dubbio
di aver sciupato la sua attuale ed unica vita in cambio di
un'ipotetica ed illusoria vita eterna?
suoi dubbi ! ... a me sembra che lei proietti ..... cmq cmq..... come si
dice meglio sprecare la vita con Cristo che senza
... e poi le crociate sono state e saranno la forza della Chiesa: il vero
spirito del Cristianesimo è combattere per la verità....
le allego questo scritto che inserirò appena posso in
www.asps.it/ateiscientisti.htm

Apologia della Crociata



Di Roberto de Mattei

L'irenismo ecumenico è una distorsione della dottrina della Chiesa e della
sua storia. Il vero spirito del cristianesimo è combattere per la verità e
per difendere le radici che affondano nei secoli luminosi del medioevo

"L'addio della chiesa allo spirito di crociata" è un refrain che ricorre da
almeno quarant'anni e che condensa la concezione del mondo di un certo
cristianesimo, che ha fatto del dialogo ecumenista il suo vangelo. Questa
visione si basa su di una distorsione storica e su di un'altrettanto grave
deformazione della dottrina della chiesa. Nel caso dell'articolo di
Giancarlo Zizola su Repubblica del 7 giugno, si aggiunge a ciò un impervio
tentativo di attribuire allo stesso Papa regnante questo slittamento storico
e dottrinale. Benedetto XVI, come egli disse nella sua prima udienza del 27
aprile 2005, ha assunto questo nome, non solo in onore di Benedetto XV, ma
anche e soprattutto per evocare la straordinaria figura del grande
"Patriarca del monachesimo occidentale", san Benedetto da Norcia, che
"costituisce un fondamentale punto di riferimento per l'unità dell'Europa e
un forte richiamo alle irrinunciabili radici cristiane della sua cultura e
della sua civiltà".

Ma quali sono quelle radici cristiane che, secondo Benedetto XVI, come per
il suo predecessore Giovanni Paolo II, non solo i cattolici, ma anche i
laici, hanno il diritto e il dovere di difendere? Queste radici, o se si
preferisce, i frutti di queste radici, sono sotto i nostri occhi: sono
cattedrali, monumenti, palazzi, piazze, strade, ma anche musica,
letteratura, poesia, scienza, arte. Questa visibile mappa della memoria è
impressa nel codice genetico della nostra civiltà. Ebbene le crociate fanno
parte, come le cattedrali, del paesaggio spirituale europeo e ne esprimono
la stessa concezione del mondo.

Lo storico dell'arte Erwin Panofsky ha studiato il rapporto tra le vetrate
gotiche e la filosofia scolastica, sottolineando come la luminosità delle
cattedrali medievali corrisponda alla trasparenza di pensiero di opere come
la "Somma Teologica" di san Tommaso d'Aquino (Erwin Panofsky, "Architettura
gotica e filosofia scolastica"). Dall'epopea delle crociate traspare -
potremmo aggiungere - la stessa luminosità, la stessa diafana bellezza, lo
stesso slancio verso l'alto, la stessa forza creatrice, delle opere di san
Tommaso d'Aquino e di Dante. Anche le crociate fanno parte di quel
patrimonio di valori che, come scriveva Giovanni Paolo II, sono derivati dal
Vangelo e si sono sviluppati in coerenza con esso ("Memoria e identità").

"I capolavori artistici nati in Europa nei secoli passati sono
incomprensibili se non si tiene conto dell'anima religiosa che li ha
ispirati (.)" - ha affermato ancora Benedetto XVI (udienza generale del 18
novembre 2009). Lo stesso potrebbe dirsi delle crociate, che hanno inciso
nei campi di battaglia della Palestina quella stessa scala di valori che gli
architetti infondevano in quegli anni nella pietra delle cattedrali. Né le
crociate, né le cattedrali possono essere comprese da chi ignora il modo di
pensare, e soprattutto, la fede vissuta, che animava i loro artefici.
Nella cattedrale il popolo cristiano si raccoglieva attorno a un sacerdote
che, celebrando la Messa su di un altare rivolto a oriente, rinnovava in
maniera incruenta il mistero stesso del cristianesimo: l'Incarnazione,
Passione e morte di Gesù Cristo. Nelle crociate, questo stesso popolo
prendeva le armi per liberare la Città Sacra di Gerusalemme, caduta nelle
mani dei maomettani. La tomba vuota del Santo Sepolcro era, con la Sindone,
la testimonianza viva della Resurrezione e la reliquia più preziosa della
cristianità.

La prima crociata fu predicata come meditazione all'appello di Cristo che
dice: "Chi vuole venire dietro di me rinunci a se stesso